x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Quanto “costa” pedalare con la nebbia

9 December 2013
Alessandro Turci
Freddo e umidità ci fanno spendere più energia per mantenere lo stesso livello di prestazioni. Oppure, a parità di spesa energetica (la potenza), si perde circa il 4%
Quanto “costa” pedalare con la nebbia

Quanto “costa” pedalare con la nebbia

 

Questo fine settimana, dalle mie parti, a cavallo tra le province di Milano e Bergamo, c’è stata molta nebbia. L’altra pressione ha fatto sì che nelle zone pianeggianti si formassero densi banchi nebbia. Nebbia “grassa” per dirla in gergo, molto umida, un’atmosfera “compatta”, molto difficile da penetrare, quasi un muro! Tutti i ciclisti, chi più chi meno, si sono accorti della maggiore fatica dell’allenamento in tali condizioni. Tutto vero o solo sensazioni?

Scaricando i dati della mia uscita, prendendo i tempi parziali sempre negli stessi punti, ho notato le differenze, anche sensibili tra una performance e l'altra. Ho messo a confronto due tratti, uno percorso la settimana prima con bel tempo, l’altro percorso ieri (domenica 8 dicembre) con freddo e nebbia. Circa 30 chilometri. Ovviamente non sono certo che le condizioni meteo, soprattutto il vento contrario o a favore, fossero identiche, ma più o meno sembravano simili. D’altronde quello è un tratto di strada che percorro da molti anni e lo conosco molto bene. Bene, in sintesi i dati. La potenza media è il dato attorno al quale ruota il confronto. Domenica scorsa 191 watt medi (il ritmo lungo per me) ieri 190 watt medi. Dati ottenuti con il mio power meter Quarq Sram Red 22. Rapporti: ho utilizzati sempre gli stessi: 50-19 e ogni tanto 50-17, alternati più o meno negli stessi tratti, con pendenza a favore e su terreno piano. Differenze sensibili nella temperatura: 13°C medi contro 4,5°C. Diversa anche la velocità media: 28,9 km/h contro 27,4 km/h. Infine il tempo: 1h 1’ contro 1h3’27”. Differenza, 2 minuti e ventisette secondi (147 secondi), circa il 4%. Conclusione: freddo e umidità (la nebbia), a parità di potenza, possono peggiorare la prestazione in sella alla bicicletta.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA