x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

La dieta nei giorni di gara con Nicola Sponsiello

1 luglio 2016
Vi parliamo della Maratona Dles Dolomites Enel, la competizione ciclistica amatoriale più famosa d’Europa che questo weekend celebra trent’anni di successi, attraverso la dieta nei giorni di gara con Nicola Sponsiello, specialista in Scienza dell’Alimentazione nello Sport
La dieta nei giorni di gara con Nicola Sponsiello

La dieta nei giorni di gara con nicola sponsiello

“Siamo orgogliosi che i festeggiamenti per i trent’anni della competizione amatoriale più seguita d’Europa coincidano con le celebrazioni dei vent’anni di sodalizio tra Warsteiner e la Maratona Dles Dolomites Enel” – afferma Luca Giardiello, Amministratore Delegato Warsteiner Italia – “Il viaggio, inteso come scoperta, dialogo e contaminazione, tema scelto per celebrare i trent’anni della Maratona, si sposa perfettamente con lo spirito Warsteiner “Do it right”, dove al centro ci sono le persone, con le loro storie, esperienze, passioni e ad accompagnarle birra Warsteiner che le motiva ed ispira a fare ciò che è più giusto per loro” conclude.

Come ogni anno Warsteiner rinfrescherà con una buona birra i partecipanti alla maratona che si misureranno sulle salite dei passi dolomitici e li accompagnerà fino al traguardo.

 

 

I consigli di Nicola Sponsiello sulla corretta dieta

Inoltre, per questo evento “speciale” la famosa birra tedesca, ha chiesto al professionista padovano in Scienza dell’Alimentazione dello Sport, Nicola Sponsiello, consigli sulla corretta dieta da seguire per affrontare la gara al meglio delle proprie possibilità.

Le raccomandazioni dell’esperto:

Frequenti razioni di energia durante lo sforzo addestrano l’organismo a gestirle al meglio e non dimenticarsi di bere ogni 15 minuti.

Durante la gara introdurre piccole ma frequenti razioni di carboidrati addestra l’organismo a gestirle al meglio. Vanno bene biscotti, o barrette di cereali, o maltodestrine, quando la gara supera le 3 ore è buona idea anche mangiare un piccolo panino (pane e prosciutto crudo).

Mai fare esperimenti il giorno della gara, nessun cibo nuovo, nessun cambiamento rispetto alla routine già provata. La dieta per la gara comincia almeno 48 ore prima: il giorno che precede la tappa converrà mangiare piccole ma frequenti razioni di carboidrati: pane, cerali, pasta, riso, frutta, dolci (semplici), in piccole prese ma frazionate in 5-6 pasti nella giornata. La cena precedente meglio con pasta generosamente condita con parmigiano.

La colazione: le 3 regole fondamentali

La colazione dovrà essere fatta non meno di 2 ore prima di cominciare il riscaldamento, meglio 3 ore. Dovrà fornire una generosa quota calorica (circa la metà della presunta spesa) e dovrà avere un’importante quantità di liquidi. Meglio che contenga una piccola razione di cibi ad alto indice glicemico (zucchero, miele, marmellata, fiocchi di mais) e cibi a valore più basso, tipo pane o biscotti con farine integrali. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
x