x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

La rapa dei miracoli

3 dicembre 2013
Alessandro Turci
Alcuni studi dimostrerebbero i “poteri” di questo vegetale nell’aumentare le soglie di intensità durante gli sforzi aerobici. Si parla addirittura di un +6% seguente alla singola assunzione. Tutto vero? Vale la pena di provare
La rapa dei miracoli

La rapa dei miracoli

È l’integratore del momento, anche se in realtà è una verdura e non un prodotto di sintesi. La rapa rossa (conosciuta anche come barbabietola) potrebbe aumentare il livello delle prestazioni degli atleti di endurance. Non è una novità vera e propria, in quanto se ne parla già da tempo, soprattutto negli Stati Uniti. Alcuni studi, supportati anche dal parere di alcuni tra i migliori preparatori al mondo (tra i quali il dottor Michele Ferrari), sembrerebbero dimostrarlo. Cosa sostengono? Che addirittura una singola assunzione di 0,5 litri (mezzo litro) di succo di rapa rossa ha determinato un miglioramento del 6% della potenza espressa in una cronometro di 16 km simulata al cicloergometro in un gruppo di ciclisti di medio livello. Tradotto in pratica il miglioramento corrisponde a 48 secondi (3 secondi per chilometro). Per un ciclista come me, che nelle giornate migliori può pedalare per circa trenta minuti a 300 watt medi (in salita), il 6% si traduce in un miglioramento di circa 18 watt di potenza, che sarebbe moltissimo. Diciotto watt medi in mezz'ora corrispondono a circa 30"-45" di miglioramento. Francamente sono scettico, ma vale la pena di provare, visto che la rapa rossa è anche molto buona se mangiata in insalata, accompagnata con un pizzico di aglio e condita con olio e limone.      

© RIPRODUZIONE RISERVATA