x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Le leggende d'Italia in Israele per la grande partenza del Giro

9 March 2018
Alessandro Ballan, Maurizio Fondriest, Paolo Savoldelli, Gilberto Simoni e Andrea Tafi alla scoperta dei luoghi della Grande Partenza in Israele della 101° edizione del Giro d'Italia
  • Salva
  • Condividi
  • 1/4 Da sinistra: Nimrod Dubinsky, Israeli Cycling Federation, Alessandro Ballan, Amir Halevi, direttore generale Ministero del Turismo di Israele, Maurizio Fondriest, Gilberto Simoni, Niv Libner, ex campione israeliano di ciclismo, Andrea Tafi, Paolo Savoldelli. Crediti a Roy Kapach, Panda creative

    Foto Roy Kapach, Panda creative​

    Mancano ormai meno di due mesi alla partenza della 101° edizione del Giro d’Italia; la prima da Israele e da una località fuori dall’Unione Europea.
    Cinque dei migliori ciclisti italiani di tutti i tempi sono rientrati da qualche giorno da Israele dopo aver visitato il Paese come ospiti del Ministero del Turismo di Israele. Alessandro Ballan, Maurizio Fondriest, Andrea Tafi, Maurizio Fondriest, Gilberto Simoni, Paolo Savoldelli hanno vissuto un’esperienza indimenticabile, alla scoperta dei luoghi delle tre tappe che si svolgeranno il 4, 5, 6 maggio.

    ​Ecco in sintesi le tappe israeliane:
    il 4 maggio avrà luogo a Gerusalemme la cronometro di 10,100 km;
    il 5 maggio sarà percorsa la seconda tappa di 167 km da Haifa a Tel Aviv;
    il 6 maggio si svolgerà la terza tappa, la più impegnativa: 226 km da Be’er Sheva fino ad Eilat, con una gara tra le suggestive rocce del deserto del Negev fino alla sponda del Mar Rosso israeliano.

    Il ministro del turismo Yariv Levin ha dichiarato: "Il Giro d'Italia sarà visto da milioni di spettatori in tutto il mondo e in quasi duecento Paesi si potranno conoscere, attraverso il giro, gli spettacolari paesaggi di Israele e i nostri splendidi siti turistici resi estremamente fruibili dal clima eccezionale di Israele. Siamo convinti che la gara porterà in Israele molti turisti che daranno ancora più slancio alla eccezionale crescita del numero dei turisti verso la nostra destinazione”.

    I ciclisti, Maurizio Fondriest, Paolo Savoldelli, Andrea Tafi, Alessandro Ballan e Gilberto Simoni sono amatissimi e apprezzati per i loro successi in bicicletta in Italia e nel mondo. I campioni sono stati accompagnati durante questo viaggio da una delegazione di giornalisti italiani.
    Il Ministero del Turismo sta documentando le loro esperienze ciclistiche in Israele nell'ambito di una campagna per promuovere il cicloturismo in generale e in particolare le gare della “Grande Partenza”.
    Mercoledì 28 febbraio le stelle del ciclismo sono state accompagnate durante la loro corsa su strada e lungo le piste ciclabili a Tel Aviv dal Direttore Generale del Ministero del Turismo Amir Halevi e dal Presidente Onorario di "Big Start Israel" Sylvan Adams, un filantropo che detiene il record mondiale di ciclismo per gli over 50.
    “Si è trattato di una bellissima esperienza per tutti noi. Un regalo inaspettato, un grandissimo privilegio. Abbiamo trovato degli amici che porteranno per sempre nei loro cuori questa straordinaria esperienza e il regalo più bello è la gioia che abbiamo visto quando hanno pedalato alla scoperta delle tre tappe: la storica Gerusalemme, l’emozionante deserto e la splendida costa fino alla Tel Aviv che non dorme mai” ha dichiarato Avital Kotzer Adari, direttore dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo in Italia.

    176 dei migliori ciclisti del mondo sono attesi per dare inizio alla competizione il prossimo 4 maggio sullo sfondo della Città Vecchia di Gerusalemme. Nei due giorni successivi i concorrenti viaggeranno dal nord di Israele fino alla punta del Mar Rosso, ammirando panorami mozzafiato dall'inizio alla fine del loro percorso. La gara sarà vista da quasi un miliardo di persone in tutto il mondo, e i paesaggi unici di Israele sapranno stupire ed emozionare gli spettatori e soprattutto interessare gli amanti del turismo ciclistico in Israele, con le sue condizioni climatiche piacevoli e le ampie piste ciclabili che il Ministero del Turismo sta promuovendo insieme ad altri organi competenti.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA