x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Valkenburg: Lechner, tappa e maglia

18 ottobre 2015
Eva Lechner all’attacco dall’inizio alla fine vince la seconda tappa conquistando anche la maglia di leader donne élite, prima volta di un'italiana nella storia del Challenge Uci
Valkenburg: Lechner, tappa e maglia

Valkenburg: lechner, tappa e maglia

Buone notizie da Valkenburg, dove è in corso la seconda tappa di Coppa del mondo Ciclocross Uci (come racconta il sito della Fci). Dopo la storica vittoria e leadership di Bertolini nel Challenge tra gli under, Eva Lechner nella gara donne élite conquista la maglia di leader. Il Ct Fausto Scotti e il suo collaboratore tecnico Luigi Bielli non stavano più nella pelle. Al termine della trionfale cavalcata di Eva il Ct Scotti non era meno affaticato dell’azzurra, avendola seguita passo passo per tutta la gara, incitandola e consigliandola nei momenti critici.

Per raggiungere il suo obiettivo Eva ha dato l’anima. Ha trovato nei primi giri la tenace britannica Nikki Harris sempre incollata alla sua ruota. Alla fine Harris ha pagato il prezzo della sua resistenza, si è trovata con le gambe molli e non è stata più in grado di governare la bici nelle insidiose curve in discesa. Più volte ha cozzato contro le transenne, finché Eva non ha scavato il gap decisivo. Al termine la britannica sarà sesta, bloccata da un impatto più duro dei precedenti.

Finale mozzafiato, con la statunitense Antonneau in rimonta, mai in grado però di accostarsi alla bolzanina in fuga. Nell’ultimo giro Eva ha saggiamente gestito il vantaggio per non rischiare scivolate che avrebbero compromesso la sua gara. Ha tagliato il traguardo esausta ma stracolma di gioia. Voleva questa vittoria e la maglia di leader, che ora dovrà difendere nelle prossime prove dopo un periodo di recupero.

A 10” la sorprendente Antonneau si è presa il secondo posto, terza a 21” la ceca Havliokova. Buona anche la prestazione della giovanissima Alice Maria Arzuffi, 14^ a 3’35” in un contesto di altissima qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
x