x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Cibi che fanno bene al fegato

26 July 2014
È un organo che lavora molto, da cui passano i farmaci e molte altre sostanze che vengono metabolizzate. Mantenerlo in buona efficienza è un dovere (di Nathalie Biasolo)
Cibi che fanno bene al fegato

Cibi che fanno bene al fegato

Aiutare il fegato a ripulirsi e rigenerarsi significa guadagnare in salute e in performance atletica. Un grande alleato del fegato è il carciofo poiché contiene una sostanza chiamata cinarina che lo depura e riduce il livello dei trigliceridi e del colesterolo “cattivo”. Migliora, inoltre, il flusso della bile e di conseguenza la funzione digestiva. I nutrizionisti consigliano di mangiarlo anche fino a cinque volte la settimana condito con olio extravergine di oliva.

Un altro alimento importante per la salute di questa ghiandola è la mela, da mangiarsi preferibilmente con la buccia per mantenere tutto l’apporto vitaminico.

È indicato anche l’orzo che può essere utilizzato in forma di chicchi integrali o solubile in forma di bevanda calda, che ha un’azione rinfrescante e leggermente emolliente. Il cavolfiore, il broccolo e i cavolini di Bruxelles sono ricchi in glucosinolati, sostanze che aiutano il fegato a disintossicarsi. L’insalata, soprattutto la varietà amara, la cicoria e l’indivia stimolano anch’esse il flusso della bile. Non bisogna dimenticare l’aglio e le cipolle, ricche di zolfo che favorisce i processi di depurazione. Infine, le carote e le barbabietole sono ricche di betacarotene e di altri carotenoidi, con azione protettiva. I pistacchi per recuperare .

Non trascuriamo l’importanza della psiche correlata al corpo, soprattutto nei primi periodi dell’anno il meteo condiziona fortemente l’umore anche in questo caso l’alimentazione può venire in soccorso.

Si ai carboidrati complessi che vengono forniti da pane, pasta, riso e cereali. È utile privilegiare il consumo di alimenti ricchi di magnesio, un minerale che combatte i disturbi del sonno, l’ansia, la stanchezza e la scarsa concentrazione. Se ne trova in buona quantità negli spinaci, nella lattuga, nelle bietole, nelle cipolle, nelle melanzane, nelle carote, nella frutt a guscio come le noci e le arachidi, nei legumi tra i quali i fagioli e la soia. E, infine, nelle pesche, nelle fragole, nelle ciliegie e nell’uva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA