x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Milano-Sanremo: la sfida di Peron

21 marzo 2015
di Concetta Bonaldi
Andrea Peron, 26enne padovano, parteciperà alla Milano-Sanremo con la maglia Novo Nordisk, il team americano formato da corridori diabetici. Lo abbiamo incontrato alla vigilia della gara
Milano-Sanremo: la sfida di Peron

Milano-sanremo: la sfida di peron

La storia di Andrea Peron, 26enne padovano che parteciperà alla Milano-Sanremo con la maglia Novo Nordisk, il team americano formato da corridori diabetici, è esemplare. Dimostra che il diabete è una malattia che può essere tenuta sotto controllo e non impedisce di fare sport anche ai massimi livelli. Lo abbiamo incontrato ieri a Milano, durante la presentazione della sua squadra (clicca qui per leggere l'articolo).

Ci racconti come ti sei allenato in ottica Milano-San Remo?

Ho focalizzato il mio training per essere pronto ad affrontare una gara così come Milano-San Remo. Purtroppo, ho avuto un paio di settimane deludenti recentemente a causa di una caduta che non mi ha impedito di correre e allenarmi anche sele sensazioni in sella non erano delle migliori”.

 

Cosa mangi normalmente: prima, durante e dopo la gara?

Mangio esattamente le stesse cose che tutti gli altri ciclisti senza diabete mangiano”.

 

Come è la vita per un ciclista con il diabete?

In realtà, la vita come ciclista con diabete è molto simile a quella di un atleta senza diabete. Affrontiamo le stesse sfide, rischio cadute e infortuni compresi. E abbiamo le stesse abitudini. E lo stesso si può dire per quel che mangiamo e beviamo nel corso di una gara. Personalmente ho imparato a fare molta attenzione ai segnali che mi manda il mio corpo, mi servono per gestire appunto il diabete”.

 

Quali sono secondo le principali sfide per un ciclista con il diabete?

La sfida principale è data dal fatto che c'è ancora mancanza di di conoscenza sul diabete. La missione del Team Novo Nordisk è proprio questa: dare l'esempio, educare e responsabilizzare le persone affette da diabete. Mi auguro che la gente, gli appassionati e i tifosi che ci guarderanno prendere il via alla Milano-San Remo penseranno al diabete sotto una luce diversa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA