x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Allenamento: è il momento della neve

5 January 2010
Il fondo con gli sci aiuta a migliorare la capacità di consumo di ossigeno, ci spiega il nostro esperto Andrea Pizzi
Allenamento: è il momento della neve

Allenamento: è il momento della neve



Lo sci nordico è uno degli sport più complementari al ciclismo, per il tipo di contrazione muscolare a livello degli arti inferiori, e in più c’è la spinta con le braccia: grande dispendio di energia e grande lavoro aerobico che permette di migliorare il consumo di ossigeno.

Due ore sugli sci, su percorsi misti e saliscendi non troppo impegnativi, equivalgono a più di tre ore di bici.
Per chi è più preparato, c’è lo sci alpinismo: elevati dislivelli in salita
e discese in fuoripista costituiscono un grande allenamento aerobico e muscolare, con un notevole dispendio energetico. Se non abbiamo molta confidenza con l’attrezzo sci, è possibile provare le ciaspole, o racchette da neve: anche qui lunghe passeggiate nella neve, con buoni dislivelli e meno rischi rispetto allo sci alpinismo. Il
consiglio è di utilizzare per la progressione anche dei bastoncini da
sci per aiutare l’equilibrio ma soprattutto far lavorare i muscoli del tronco e delle braccia. Per una buona riuscita di questi allenamenti
è importante ricordare che il consumo energetico è alto, per questo integriamo gli zuccheri durante le escursioni facendo frequenti spuntini. Ancor più importante è idratarsi: l’aria è fresca e soprattutto secca, non sempre percepiamo lo stimolo a bere, ma le perdite sono importanti, specie con la respirazione. Un thermos con tè caldo zuccherato è perfetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA