x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Speciale EICMA 2015

Scorri le marche in verticale

Vota e vinci la moto più bella del Salone di Milano

Undicesima edizione del concorso "Vota e vinci la moto più bella del Salone".

Il finale di stagione

6 October 2015
Tre appuntamenti di un giorno in Italia e la prima edizione dell’Abu Dhabi Tour. Ecco come si presenta il Team Colombia-Coldeportes
Il finale di stagione

Il finale di stagione

I corridori del Team Colombia-Coldeportes correranno a tre appuntamenti del calendario Uci Europe: la Coppa Sabatini (che ha visto il successo dello stesso Claudio Corti nell’edizione 1988) Giro dell’Emilia e Gran Premio Bruno Beghelli.

Con partenza e traguardo posti a Peccioli, la Coppa Sabatini l'8 ottobre sarà la prima delle tre gare italiane in programma, una corsa che riporterà alla mente dolci ricordi a Fabio Duarte, al via a tre anni di distanza dal successo del 2012. Il Campione del Mondo U23 di Varese 2008 è una delle carte principali della Colombia-Coldeportes, assieme a Rodolfo Torres, Leonardo Duque e Miguel Angel Rubiano. Completano la formazione agli ordini del ds Valerio Tebaldi, Camilo Castiblanco, Brayan Ramirez, Juan Pablo Valencia e Cayetano Sarmiento.

Due giorni dopo, il 10 ottobre, sarà la volta del Giro dell’Emilia, una delle classiche più ricche di storia a livello mondiale, che si concluderà in cima allo strappo del San Luca (2 Km al 10,8%), seguita il giorno successivo dal Gran Premio Bruno Beghelli vinto da Leonardo Duque nell’edizione 2013. Al via del Giro dell’Emilia e del GP Beghelli, il Team Colombia-Coldeportes schiererà la stessa formazione della Coppa Sabatini, che proverà a far valere lo spirito battagliero messo in mostra per tutto l’arco della stagione.

 

Trasferta in Medio Oriente

Spazio anche per una trasferta in Medio Oriente nell’ultima settimana di gare della compagine colombiana che prenderà parte alla prima edizione dell’Abu Dhabi Tour, corsa a tappe di quattro giorni. Agli ordini del ds Oscar Pellicioli faranno il loro debutto nell’appuntamento Edwin Avila, Carlos Mario Ramirez, Sebastian Molano, Alex Cano, Carlos Julian Quintero e una delle rivelazioni della stagione 2015, il giovanissimo Daniel Martinez. L’Abu Dhabi Tour offrirà tre opportunità ai velocisti ma il successo finale sarà affare per atleti forti quando la strada sale: le sorti della corsa si decideranno infatti con ogni probabilità nella terza tappa con arrivo in salita posto a Jebel Hafeet.

© RIPRODUZIONE RISERVATA